itenfrdees

Promos Ricerche è un Consorzio senza fini di lucro. SCOPO: La promozione e l’introduzione dell’innovazione in qualsiasi forma e settore. Scopri di più.

Sottoscrivi questo feed RSS
Bonus casa e bonus mobili: aggiornate le guide dell’Agenzia delle Entrate

Bonus casa e bonus mobili: aggiornate le guide dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato l’aggiornamento a maggio 2019 delle due guide fiscali su bonus casa e bonus mobili, relative rispettivamente alle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie ed all’acquisto di mobili/elettrodomestici.

L’agevolazione fiscale per le ristrutturazioni disciplinata dall’art. 16-bis del dpr 917/86 (Testo unico delle imposte sui redditi), consiste in una detrazione Irpef del 50% delle spese sostenute, fino ad un ammontare complessivo delle stesse non superiore a 96.000 euro per unità immobiliare.

La legge di Bilancio 2019 (legge n. 145/2018) ha rinviato al 31 dicembre 2019 la possibilità di usufruire della detrazione Irpef; salvo che non intervenga una nuova proroga, dal 1° gennaio 2020 la detrazione tornerà alla misura ordinaria del 36% e con il limite di 48.000 euro.

Dal 2018, inoltre, è stato introdotto l’obbligo di trasmettere all’Enea le informazioni sui lavori effettuati, analogamente a quanto già previsto per la riqualificazione energetica degli edifici. Questa nuova comunicazione è necessaria per monitorare e valutare il risparmio energetico conseguito con la realizzazione degli interventi di recupero edilizio.

Si può usufruire della detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni) destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione. La detrazione si ottiene indicando le spese sostenute nella dichiarazione dei redditi (modello 730 o modello Redditi persone fisiche).

La detrazione spetta anche quando i beni acquistati sono destinati ad arredare un ambiente diverso dall’immobile oggetto di intervento edilizio.

L’agevolazione è stata prorogata dalla recente legge di Bilancio anche per gli acquisti che si effettuano nel 2019, ma può essere richiesta solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato non prima del 1° gennaio 2018.

Per gli acquisti effettuati nel 2018, invece, è possibile fruire della detrazione solo se l’intervento di ristrutturazione è iniziato in data non anteriore al 1° gennaio 2017.

AdA

Scarica la Guida Ristrutturazioni

Scarica la Guida Mobili

Leggi tutto...

Autorizzazione integrata ambientale: le novità del decreto 104/19

Prestazioni energetiche degli edifici, aggiornata la UNI/TS 11300-2

Risparmio energetico, detrazione delle spese anche in caso di mancata o tardiva comunicazione ENEA

Ecobonus e bonus casa: aggiornate le FAQ Enea

Ecobonus finestre, cosa inviare a Enea per la sostituzione

Servizio Geologico d'Italia, online il nuovo portale

Sismabonus: nuova guida delle Entrate sulle detrazioni

MUD: approvato il modello per il 2019

Impianti di gestione rifiuti: linee guida per la prevenzione dei rischi

Diagnosi energetica degli edifici pubblici, nuove linee guida ENEA

Gas fluorurati a effetto serra: pubblicato il nuovo Regolamento attuativo

Regolamento EMAS: modifica ai requisiti della comunicazione ambientale

Ristrutturazioni e risparmio energetico: riparte la stagione dei bonus fiscali

Albo gestori ambientali: chiarimenti su requisiti minimi dei mezzi di trasporto

Albo Gestori Ambientali: formazione Responsabile Tecnico

Tecnici competenti in acustica: pubblicato l’elenco nazionale

Art Bonus: applicabile anche per interventi di manutenzione e restauro di beni culturali pubblici

Ristrutturazioni edilizie: nuovo portale ENEA

Bonus ristrutturazioni 2018: nuova guida dell’Agenzia delle Entrate

Iscriviti alla nostra newsletter. Resta aggiornato.