itenfrdees

Promos Ricerche è un Consorzio senza fini di lucro. SCOPO: La promozione e l’introduzione dell’innovazione in qualsiasi forma e settore. Scopri di più.

Sottoscrivi questo feed RSS
E’ dedicato all’idrogeno il nuovo Dossier dell’UNI.

E’ dedicato all’idrogeno il nuovo Dossier dell’UNI.

L'idrogeno è uno degli elementi più diffusi sulla terra ed è il gas più leggero del nostro pianeta. E’ presente nell'acqua e in tutti i composti organici e organismi viventi. Incolore e inodore, non è fonte di energia, ma un vettore energetico che potrebbe trasformare il futuro di molti settori e attività umane e potrebbe contribuire a rivoluzionare il sistema energetico mondiale, oggi ancora fortemente dipendente dai combustibili fossili.
L’idrogeno - quindi - offrirebbe soluzioni in campo energetico con le quali si può ridurre o eliminare l’impatto inquinante. Basti pensare al fatto che nei processi in cui si impiega idrogeno come vettore di energia, il principale prodotto di reazione è l’acqua.
L’idrogeno potrebbe pertanto svolgere un ruolo importante per il raggiungimento di quelli che devono essere gli obiettivi del prossimo futuro. Gli impieghi principali per l’idrogeno potrebbero essere quelli di fungere da combustibile per la generazione di energia elettrica e per il trasporto.
Deve tuttavia essere ulteriormente migliorato il rendimento e abbassati i costi; per questo sono in corso di sperimentazione materiali e soluzioni innovative che potrebbero essere pronte nel giro di pochi anni. Ma lo strumento principale il cui sviluppo condizionerà pesantemente la reale affermazione dell’idrogeno come vettore energetico pulito e senza dubbio la cella a combustibile.
Tuttavia i problemi maggiori che hanno frenato fino a oggi un utilizzo in campo energetico dell’idrogeno sono di carattere economico; infatti, da un confronto con le altre fonti fossili, l’idrogeno ha costi più elevati, e ciò ha determinato un ritardo nella sua diffusione. Inoltre, l’idrogeno è altamente esplosivo e pertanto necessita di specifiche e appropriate attrezzature e impianti per la sua produzione, distribuzione e uso.
Un grande aiuto alla futura diffusione e uso dell’idrogeno arriverà certamente dalla normativa tecnica ISO e IEC, nonchè da una nuova iniziativa di standardizzazione lanciata a livello europeo, con la costituzione del Comitato Tecnico CEN/CENELEC TC/6 “Idrogeno”.
Il nuovo Comitato avrà il compito di sviluppare linee di standardizzazione inerenti i sistemi, i dispositivi e le connessioni per la produzione, lo stoccaggio, il trasporto e la distribuzione, la misurazione e l’uso dell’idrogeno da fonti di energia rinnovabili e da altre fonti. Lo scopo include tematiche trasversali come: la terminologia, la garanzia di origine, le interfacce, la gestione operativa, i problemi di sicurezza dell’idrogeno, la formazione e l’educazione.
Inoltre, si occuperà di studiare norme tecniche di sicurezza (riguardanti perdite di gas e rischi associati, aree/zone di pericolo, competenze professionali e formazione) in collegamento con altri Comitati Tecnici CEN; tratterà i criteri di valutazione per classificare l'origine "green" dell'idrogeno prodotto, nonché di reti di distribuzione, incluse quelle per la distribuzione di idrogeno come carburante per veicoli.
Questi sono alcuni dei temi che il dossier intende affrontare, per allargare l’orizzonte futuro della normativa che deve essere sempre più uno strumento tecnico/scientifico a supporto della società.
Il dossier dedicato all’idrogeno vuole iniziare ad affrontare una tematica molto vasta e complessa e per diversi aspetti ancora sconosciuta; pertanto, non tratta in modo esaustivo il tema e per alcune questioni vi è l’impossibilita di fornire delle risposte o di fare chiarezza, ma certamente vuole contribuire a porre una giusta attenzione a questo settore molto
promettente, che avrà una forte ricaduta nel campo della normativa tecnica nazionale e internazionale.

Scarica il Dossier

mb

Fonte UNI

Leggi tutto...

Responsabile della protezione dei dati personali: pubblicata la norma UNI 11697:2017

Vibrazioni. In italiano la UNI EN ISO 8041-1

Sicurezza sul lavoro. Pubblicato dall'UNI un nuovo Dossier

Apparecchi di illuminazione resistenti agli atti vandalici. Pubblicata la Guida CEI 34-161

Rumore generato da ascensori e apparecchi similari. Allo studio una norma UNI

Identificazione dei prodotti medicinali. Saranno revisionate le norme ISO - IDMP

Audit in incognito. Pubblicata la UNI 11312-1

Tecnologie dell’informazione. Una norma UNI stabilisce le competenze dei professionisti

Aggiornato il Programma di Normazione Nazionale

Sistemi per il controllo di fumo e calore. Pubblicata una nuova norma

Gas a effetto serra: una norma stabilisce i requisiti di competenza per i validatori

Isolamento acustico in edilizia. Pubblicate quattro nuove norme.

Qualità. Dall’UNI una guida per le PMI

Raccolta differenziata. Pubblicata la UNI 11686 sugli elementi identificativi dei contenitori

Laboratori di Prova. Quasi conclusa la revisione della ISO/IEC 17025

Gestione del rischio: in revisione la ISO 31000

Valutazione della Conformità. Nuovo Dossier dall’UNI

Formazione architetti: il nuovo regolamento per l'aggiornamento e lo sviluppo professionale

Bombole gas: riempimento e verifica, aggiornate due norme UNI

Iscriviti alla nostra newsletter. Resta aggiornato.