itenfrdees

Promos Ricerche è un Consorzio senza fini di lucro. SCOPO: La promozione e l’introduzione dell’innovazione in qualsiasi forma e settore. Scopri di più.

News

Aerospazio, bando della Regione Campania: fondi Ue alle imprese per il “Dubai air show”

Aerospazio, bando della Regione Campania: fondi Ue alle imprese per il “Dubai air show”

Nell’ambito del Por Fesr 2014-2020, la Regione Campania, con Decreto Dirigenziale n. 216 del 24/04/2019, ha aperto l’avviso per manifestazione d’interesse alla partecipazione collettiva di imprese campane del settore aeronautico, spazio, difesa e sicurezza ‘Dubai air show’, Dubai (EAU) 17-21 novembre 2019.

Riservato a micro e piccole imprese intenzionate a sviluppare e consolidare la propensione all’internazionalizzazione. L’amministrazione regionale, attraverso Sviluppo Campania, metterà a disposizione gli spazi espositivi e il relativo allestimento, garantendo un servizio di assistenza durante lo svolgimento della fiera e la fornitura fino a n. 2 pass di accesso per ciascuna impresa partecipante che potrà esporre presso lo stand regionale nominativo/logo e materiale promozionale di pertinenza, con la possibilità di usufruire di spazi comuni per incontri b2b.

Manifestazione d’interesse a partecipare entro le ore 15:00 del 15 maggio 2019.

AdA

Scarica il Decreto Dirigenziale n. 216 del 24/04/2019

Leggi tutto...
Infrastrutture verdi, la Campania apre il bando per gli agricoltori

Infrastrutture verdi, la Campania apre il bando per gli agricoltori

La Regione Campania (Psr Feasr 2014-2020), nell’ambito del Gal Alto Casertano Psl 2014-2020, ha aperto il bando infrastrutture verdi ed elementi del paesaggio agrario. Disponibili 200mila euro per agricoltori singoli e associati, proprietari, gestori pubblici, consorzi di bonifica, autorità di bacino regionali e interregionali.

Finanziati interventi per fasce tampone e siepi, filari, boschetti. Contributo pari al 100% della spesa ammessa, per un massimo di 50mila euro. Domanda presentata tramite il portale Siar http://siar.regione.campania.it previa autenticazione dalle ore 9:00 del 1°marzo alle ore 16 del 10 aprile 2019.

AdA

Scarica il bando

Leggi tutto...
Fondo Europeo Pesca: prorogati i termini dei bandi in Campania

Fondo Europeo Pesca: prorogati i termini dei bandi in Campania

Con decreto dirigenziale n. 1 del 17 gennaio 2019, l’assessorato all’Agricoltura della Regione Campania ha prorogato i termini di presentazione delle domande di contributo per le Misure del Fondo Europeo Pesca (Feamp). Quattro le misure coinvolte:

  • 1.30 - Diversificazione e nuove forme di reddito
  • 1.32 - Salute e sicurezza
  • 1.41 - Efficienza energetica e mitigazione dei cambiamenti climatici
  • 1.42 - Valore aggiunto, qualità dei prodotti e utilizzo delle catture indesiderate.

Il nuovo termine di scadenza, per tutte le Misure, è fissato alle ore 16 del 18 febbraio 2019.

AdA

Scarica il DD n° 1 del 17 gennaio 2019

Leggi tutto...
Settore vitivinicolo: finanziamenti a fondo perduto dalla Regione Campania

Settore vitivinicolo: finanziamenti a fondo perduto dalla Regione Campania

Con decreto dirigenziale n. 7 dell’11 gennaio 2019, la Regione Campania ha pubblicato il bando Investimenti per le imprese del settore vitivinicolo – campagna 2018/2019.

Si tratta di una misura che finanzia i progetti di investimenti materiali o immateriali, impianti di trasformazione e commercializzazione del vino diretti a migliorare il rendimento globale dell’impresa, con l’obiettivo di aumentare la competitività nel settore del vino.

I progetti finanziabili riguardano solo la promozione e valorizzazione dei vini a denominazione di origine e/o ad indicazione geografica protetta. Sono esclusi i vini varietali e i vini comuni.

L’accesso alla misura è riservato alle P.M.I. del settore vitivinicolo la cui attività sia almeno una delle seguenti:

  • la produzione di mosto di uve ottenuto dalla trasformazione di uve fresche da esse stesse ottenute, acquistate, o conferite dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;
  • la produzione di vino ottenuto dalla trasformazione di uve fresche o da mosto di uve da esse stesse ottenuti, acquistati o conferiti dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;
  • l’elaborazione, l’affinamento e/o il confezionamento del vino conferito dai soci, e/o acquistato anche ai fini della sua commercializzazione;
  • la produzione di vino attraverso la lavorazione delle proprie uve da parte di terzi vinificatori qualora la domanda sia rivolta a realizzare ex novo un impianto di trattamento o una infrastruttura vinicola, anche ai fini della commercializzazione.

Non rientrano tra i beneficiari le imprese che realizzano esclusivamente attività di commercializzazione del vino (enoteche, punti vendita, ecc.).

I progetti possono essere ammessi a finanziamento per un importo minimo di € 20.000,00. Il contributo a fondo perduto erogabile può raggiungere il 50% delle spese ammissibili, comunque fino ad un massimo di € 150.000,00.

Le istanze di partecipazione al bando possono essere presentate entro il 15 febbraio 2019.

AdA

Decreto Dirigenziale

Bando ed allegati

Leggi tutto...
Edilizia pubblica: 48 milioni per l'efficientamento energetico in Campania

Edilizia pubblica: 48 milioni per l'efficientamento energetico in Campania

La Giunta Regionale, su proposta dell'Assessore all'Urbanistica e Governo del Territorio Bruno Discepolo, ha approvato lo stanziamento di € 48 milioni di fondi Fesr 2014-2020 per la selezione delle operazioni di efficientamento energetico "Riduzione dei consumi energetici negli edifici e nelle strutture pubbliche o ad uso pubblico e residenziali e non residenziali e integrazione di fonti rinnovabili".

Lo stanziamento è così suddiviso:

  • 8 milioni per finanziare il completamento dell’intervento finalizzato al conseguimento di una efficace funzionalità ed efficientamento energetico della sede della Giunta Regionale della Campania di Via Santa Lucia 81 a Napoli;
  • 40 milioni per la selezione tramite procedura ad evidenza pubblica, ai fini dell’ammissione al finanziamento, di progetti esecutivi cantierabili, in armonia con la normativa vigente in materia di procedure d'appalto, predisposti per la riduzione dei consumi energetici negli edifici pubblici, nelle strutture pubbliche, nell’edilizia abitativa pubblica, per l’installazione dei sistemi di produzione di energia di fonte rinnovabile e l’adozione di soluzioni tecnologiche per la riduzione dei consumi energetici delle reti di illuminazione pubblica presenti in Regione Campania, individuando i relativi criteri di ammissione, valutazione e priorità.

"Il provvedimento varato dalla Giunta Regionale è un importante contributo alla promozione di politiche volte alla valorizzazione ed efficientamento energetico del patrimonio edilizio esistente e alla razionalizzazione e modernizzazione delle reti, con l'integrazione di fonti rinnovabili" ha dichiarato l'assessore all'urbanistica Bruno discepolo.

AdA

Scarica l’avviso

Scarica l’allegato

Leggi tutto...
Aziende agricole e agroalimentari, dalla Regione Campania 34 milioni

Aziende agricole e agroalimentari, dalla Regione Campania 34 milioni

Con la pubblicazione sul BURC dell’avviso “Trasformazione, commercializzazione e sviluppo dei prodotti agricoli nelle aziende agroindustriali” (PSR, misura 4.2.1), la Regione Campania mette a disposizione altri 34 milioni di euro per sostenere il settore dell’agroindustria e migliorarne tutti gli aspetti della filiera produttiva che riguardano l’efficientamento energetico e la salvaguardia dell’ambiente nelle principali filiere produttive regionali: ortofrutticola, florovivaistica, vitivinicola, olivicolo olearia, cerealicola, carne, lattiero casearia, piante medicinali e officinali.

Nello specifico, si punta ad incentivare investimenti finalizzati:

  • alla costruzione, all’ampliamento o al miglioramento di beni immobili destinati alla attività di lavorazione, trasformazione,
  • alla commercializzazione dei prodotti agricoli;
  • all’acquisto di impianti, macchine ed attrezzature nuove di fabbrica necessarie al ciclo produttivo;
  • al miglioramento dell’efficienza energetica e alla produzione di energia da fonti rinnovabili esclusivamente come parte integrante dell’investimento in un nuovo impianto di trasformazione dei prodotti agricoli per soddisfare il fabbisogno energetico dell’impianto stesso;
  • all’acquisto di programmi informatici, brevetti, diritti d’autore e licenze.

Il tetto massimo di spesa ammesso per ogni intervento è fissato in 4 milioni di euro. Il termine di scadenza delle domande è fissato per le per le ore 16.00 del 5 novembre 2018.

AdA

Scarica il bando e gli allegati

Leggi tutto...
Pesca e acquacoltura, dalla Regione Campania bandi per 11 mln

Pesca e acquacoltura, dalla Regione Campania bandi per 11 mln

La Regione Campania, con i Decreti nn. 133, 134 e 135 del 22 maggio 2018, ha approvato i bandi di attuazione delle misure del Programma Operativo Feamp MP (Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca) 2014/2020 dedicate agli operatori della pesca e alle imprese acquicole, per una dotazione finanziaria complessiva di oltre 11 milioni di euro.

Con il Feamp la Regione mette a disposizione delle Pmi del comparto pesca e acquacoltura le risorse necessarie alla loro crescita economica, anche in termini di competitività, innovazione e sostenibilità, con l’obiettivo di creare sviluppo e occupazione nei territori costieri. Nello specifico, il bando della misura 1.32 (dotazione finanziaria di circa 2,1 milioni), punta a migliorare le condizioni di igiene, salute, sicurezza e lavoro dei pescatori, sostenendo gli investimenti, a bordo delle imbarcazioni o destinati a singole attrezzature, che siano aggiuntivi a quelli effettuati in ottemperanza alla normativa nazionale e dell’Unione.

Possono presentare domanda di sostegno tutti i pescatori, gli armatori o proprietari delle imbarcazioni. Il bando della misura 1.41 (dotazione di 2,4 milioni di euro) supporta gli investimenti volti ad aumentare l’efficienza energetica delle imbarcazioni e mitigare gli effetti della pesca sui cambiamenti climatici attraverso la riduzione delle emissioni di carbonio. In concreto, sono finanziabili operazioni quali la sostituzione dei motori, l’acquisto di attrezzature a bordo o l’adozione di fonti rinnovabili di energia, effettuate da armatori e proprietari delle imbarcazioni.

Il bando della misura 2.48 (dotazione di circa 6,6 milioni) sostiene, invece, le Pmi dell’acquacoltura che effettuano investimenti per accrescere la competitività e redditività oppure per preservare e tutelare l’ambiente e promuovere l’uso efficiente delle risorse o anche per aumentare l’efficienza energetica e favorire la conversione verso fonti rinnovabili di energia.

Prevista un’intensità di aiuto pari al 50 per cento della spesa ammissibile. “L’attuazione del Programma è entrata nel vivo – dichiara Franco Alfieri, capo della segreteria del Presidente De Luca – ed una delle nostre priorità è sostenere le imprese della pesca artigianale costiera, da troppo tempo in sofferenza. Da evidenziare che i due nuovi bandi dedicati alla pesca, aperti anche alle imbarcazioni di stazza medio-grande, prevedono un’intensità di aiuto pari al 50 per cento della spesa ammissibile, che può arrivare fino all’80 nel caso della piccola pesca”.

AdA

Scarica i decreti

Leggi tutto...
Innovazione tecnologica, dalla Regione 45 milioni per le imprese campane

Innovazione tecnologica, dalla Regione 45 milioni per le imprese campane

È stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 36 del 21 maggio 2018 l’avviso pubblico per il sostegno alle imprese campane nell’ambito delle aree di specializzazione coerenti con la Ris3 Strategia di Specializzazione Intelligente – (aerospazio, beni culturali, turismo, edilizia sostenibile, biotecnologie, salute dell’uomo, agroalimentare, energia e ambiente, materiali avanzati e nanotecnologie, trasporti di superficie, logistica).

In particolare, con l’avviso la Regione intende finanziare le seguenti attività di innovazione tecnologica:

  • Fase 1 Studi preliminari per micro e piccole e medie imprese per esplorare la fattibilità tecnica ed economica, la difendibilità intellettuale ed il potenziale commerciale di idee innovative;
  • Fase 2 Progetti di trasferimento tecnologico e di prima industrializzazione per le imprese innovative e ad alto potenziale.

Le risorse disponibili ammontano complessivamente a 45 milioni di euro di fondi Fesr 2014-2020 (5 milioni per la fase 1 e 40 milioni per la fase 2).

Con questo bando la Regione intende stimolare la partecipazione qualificata delle imprese campane a progetti per la ricerca e l’innovazione, con l’obiettivo di valorizzare quelli di qualità e di aumentare la competitività del nostro sistema industriale e produttivo, attraverso il trasferimento sul mercato dei risultati della ricerca.

I progetti devono essere realizzati nell’ambito di proprie unità locali situate in Campania e prevedere spese e costi ammissibili non inferiori a 50mila euro e non superiori a 120mila euro per la fase 1, e non inferiori a 500mila euro e non superiori a 2 milioni di euro per la fase 2.

Le domande di agevolazione potranno essere presentate a mezzo Pec, all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. a partire dalle ore 12 del 45° giorno dalla pubblicazione dell’avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione Campania. La procedura di selezione delle domande è a “sportello valutativo” e durerà di regola 30 giorni dal termine di presentazione delle stesse.

AdA

Scarica il bando

Leggi tutto...
Agricoltura, in Campania contributi fino a 500mila euro per i progetti di innovazione

Agricoltura, in Campania contributi fino a 500mila euro per i progetti di innovazione

Finanziamenti da un minimo di 100 mila euro a un massimo di 500 mila per sostenere la realizzazione di progetti innovativi in materia di produttività e sostenibilità dell’agricoltura. A metterli a disposizione, a valere sui fondi del Psr Campania 2014-2020 per un totale di oltre 10 milioni, è la Regione Campania attraverso un avviso pubblico appena approvato (Decreto n. 339 del 29 dicembre 2017).

Il bando finanzia “progetti operativi di innovazione”, finalizzati a migliorare le prestazioni economiche delle aziende agricole attraverso opere di ristrutturazione e ammodernamento; migliorare la competitività dei produttori primari attraverso una loro migliore integrazione nella filiera agroalimentare; preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi connessi ad agricoltura e silvicoltura; rendere più efficiente l’uso dell’acqua in agricoltura; favorire l’approvvigionamento e l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili; promuovere la diversificazione, la creazione e lo sviluppo di piccole imprese e l’occupazione.

Possono accedere ai contributi regionali i partenariati che coinvolgano attori provenienti da diversi ambiti, quali agricoltori, ricercatori, consulenti, formatori, imprese, associazioni di categoria, consumatori, gruppi di interesse, organizzazioni non governative, comunità rurali.

L’incentivo viene erogato sotto forma di contributo in conto capitale nella misura del 100% della spesa ammissibile. L’importo complessivo richiesto deve essere compreso tra un minimo di 100 mila euro e un massimo di 500 mila euro.

Le richieste di finanziamento possono essere inviate tramite il portale Sian entro il 5 aprile 2018.

AdA

Scarica il Bando Azione 2 – Decreto Dirigenziale n. 339 del 29.12.2017

Leggi tutto...
Agricoltura, pubblicato il bando del "Progetto Integrato Giovani"

Agricoltura, pubblicato il bando del "Progetto Integrato Giovani"

La Regione Campania ha approvato, con decreto dirigenziale n. 239 del 13/10/2017, il bando di attuazione del “Progetto Integrato Giovani” nell’ambito del PSR.

Con i 140 milioni di questo bando si intende imprimere un’ulteriore spinta al processo di rinnovamento della nostra agricoltura favorendo l'ingresso di giovani neo-imprenditori e creando le condizioni per garantire la redditività delle aziende al primo insediamento e la loro permanenza nel comparto.

Nel dettaglio, il progetto integrato giovani è riservato ai potenziali beneficiari età non superiore a 40 anni (41 non compiuti) al momento della presentazione della domanda di sostegno ed in possesso di altri requisiti. È prevista l’erogazione di un premio per chi si insedia per la prima volta come capo azienda agricola e la concessione di un sostegno finanziario per la realizzazione di investimenti (costruzioni o miglioramento di beni immobili, acquisti di nuovi macchinari, attrezzature, programmi informatici, brevetti e licenze) necessari a realizzare o migliorare strutture produttive aziendali, ad ammodernare o completare la dotazione tecnologica nonché ad attuare il risparmio energetico.

La dotazione finanziaria del bando è così suddivisa: 90 milioni per la tipologia 4.1.2 e 50 milioni per la tipologia 6.1.1. Il termine ultimo per il rilascio della domanda di sostegno sul portale “Sian” è fissato per il 28 febbraio 2018.

AdA

Scarica il DD 239 del 13/10/2017

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS