itenfrdees

Promos Ricerche è un Consorzio senza fini di lucro. SCOPO: La promozione e l’introduzione dell’innovazione in qualsiasi forma e settore. Scopri di più.

News

Più bonus se aumentano coinvolgimento e risultati

commitment4Meglio un numero o un concetto? L’ago della bilancia di molti contratti integrativi, a cominciare da quello di Nestlé, siglato alla fine di giugno, si è spostato decisamente sulla seconda opzione per indicare ai lavoratori l’obiettivo da inseguire. Per costruire il proprio premio di risultato naturalmente. Come ha spiegato il direttore delle risorse umane di Nestlé, Gianluigi Toia, agganciare il sistema premiante a un parametro gestionale significa basarlo «sulla filosofia del coinvolgimento del lavoratore». Con beneficio della motivazione del lavoratore. Per intenderci meglio possono considerarsi gestionali aspetti come l’infortunistica, la qualità del prodotto, il servizio al cliente. Il loro miglioramento prevede infatti che vi sia necessariamente un coinvolgimento del lavoratore. E di conseguenza tende a rendere le sorti dell’azienda più vicine di quanto non possa farlo un risultato di pura redditività.


Continua su: ilsole24ore

Leggi tutto...

Sistemi di gestione della Sicurezza sul lavoro

 

Comunicato Stampa SICUREZZA LAVORO 2

Il  28 giugno, scade il termine, per le imprese della provincia di Caserta, per compilare on line sul sito del Consorzio Promos Ricerche, www.promosricerche.org, la richiesta per partecipare gratuitamente ai corsi per:


-“Auditor Interno di Sistemi di Gestione della Safety” di tre giorni previsto il 6, 7 ed 8 luglio p.v.;.

-“Auditor di terza parte di Sistemi di Gestione della Safety” di due giorni, con esame finale e rilascio di attestato, riconosciuto ai fini della qualifica AICQ-SICEV, per 20 partecipanti, previsto il 20 e 21 luglio p.v.. 

I corsi sono organizzati nell’ambito del Programma di Promozione della Sicurezza e della Responsabilità Sociale d’Impresa in Campania, promosso da INAIL Campania, Unioncamere Campania e  Consorzio Promos Ricerche.

L’attività formativa si terrà presso la sede dell’ASIPS, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Caserta, in  P.zza  S. Anna – Palazzo ERA.

 

Per ulteriori informazioni, contattare:

 

Sportello RSI del Consorzio Promos Ricerche

Responsabile: Ing. Attilio Montefusco

Via S. Aspreno, 2 – 80133 Napoli

Tel.  081 4109140 – 081 7607233

Fax: 081 5520181

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.promosricerche.org

Leggi tutto...

Inizia il 21 giugno il Corso per responsabili SGS (Sistemi Gestione Sicurezza)

Comunicato Stamsafetypa
Il Consorzio Promos Ricerche, nell’ambito delle attività dello Sportello sulla Responsabilità Sociale delle Imprese della Camera di Commercio di Napoli, ha organizzato il Convegno: “Safety Day”-  un progetto di RSI, dando così l’avvio al programma, per l’anno 2011, di Promozione della Sicurezza e della Responsabilità Sociale d’Impresa nella regione, promosso ed organizzato insieme con INAIL Campania ed Unioncamere Campania.
Dopo l’apertura dei lavori, curata dai rappresentanti delle istituzioni e di diverse organizzazioni che si sono soffermati sul ruolo strategico ricoperto dalla sicurezza nel complesso panorama della responsabilità d’impresa, specie per quelle piccole e medie, sono seguiti gli interventi tecnici dei rappresentanti dell’INAIL Campania sulle diverse opportunità ed incentivi offerti alle imprese per il miglioramento della sicurezza in azienda.
Successivamente i lavori sono proseguiti con le relazioni tecniche dei rappresentanti del CONTARP-INAIL e della Commissione Sicurezza dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli che hanno approfondito l’argomento “gestionale” entrando nel merito della norma BS OHSAS 18001:2007, evidenziandone i principali aspetti e illustrando l’impostazione funzionale degli organismi di certificazione.
Le testimonianze aziendali, curate da rappresentanti di Metronapoli, Metrocampania Nord Est e Formedil Campania, hanno offerto spunti di riflessione in merito alla divulgazione della cultura della sicurezza attraverso lo strumento fondamentale della formazione e della sensibilizzazione dei responsabili e dirigenti d’impresa.
Lo scopo del Convegno è stato quello di informare le imprese sulla possibilità per i loro addetti o referenti di partecipare gratuitamente ad un percorso formativo specialistico per:
-           “Auditor Interno di Sistemi di Gestione della Safety” di tre giorni da otto ore cadauno riservato a diplomati delle scuole medie superiori che hanno conoscenze generiche delle norme applicabili ai sistemi di gestione della Safety ed delle metodologie e tecniche di audit.
-          “Auditor di terza parte” di due giorni, da otto ore cadauno, con esame finale e rilascio di attestato, riconosciuto ai fini della qualifica AICQ-SICEV o CEPAS, per 20 partecipanti che superano la fase precedente e con appropriata esperienza di lavoro documentata (2 anni) in attività tecniche e/o nel settore della Sicurezza all’interno di aziende o società specializzate nella consulenza della Sicurezza.
Le prossime tappe regionali del Safety day, che attiveranno l’iter formativo anche presso le altre Camere di Commercio, sono previste a partire dal mese di giugno prima a Caserta e poi ad Avellino.
La prima fase formativa è prevista a Napoli nei giorni 21, 22 e 23 giugno p.v.
Per ulteriori informazioni, contattare:
Sportello RSI del Consorzio Promos Ricerche
Responsabile: Ing. Attilio Montefusco
Via S. Aspreno, 2 – 80133 Napoli
Tel.  081 4109140 – 081 7607233
Fax: 081 5520181
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Leggi tutto...

Primo obiettivo: sicurezza sul lavoro

SICUREZZA LAVORO 

Oltre ai già citati accordi di collaborazione con Inail Campania a dimostrare forte attenzione per lo Sportello Rsi è stato l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli, con il quale Promos Ricerche sigla una convenzione per promuovere la cultura della qualità, della sicurezza e igiene del lavoro e della tutela dell’ambiente attraverso convegni, workshop e progetti informativi e formativi per far conoscere obblighi ed opportunità ai professionisti ed alle aziende interessate. Il primo atto, conseguenza dell’accordo, è stata l’attivazione di un servizio settimanale presso la sede dell’Ordine di informazione e di consultazione on-line della normativa tecnica Uni e Cei.

CICLO DI INCONTRI
Nell’ambito di questa convenzione, e in collaborazione anche con Uni e Cei, sono stati realizzati, presso l’Ordine e presso la Camera di Commercio una serie di incontri.
Il primo, dal titolo: “La Sicurezza degli impianti. Dal D. M. 37/08 al D.lgs 81/08”, a giugno 2009 con la partecipazione di diversi componenti della Commissione Sicurezza dell’Ordine, seguito nel successivo novembre da quello sul tema “Inquinamento Indoor: cause e metodologie per il trattamento” cui hanno partecipato anche i responsabili dell’Asl Na 1 del Dipartimento Ispesl di Napoli, oltre a numerose testimonianze di aziende del settore.

ISPESL
Un altro accordo, in prosecuzione delle collaborazioni già avviate, è stato siglato con l’Ispesl, l’Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza del Lavoro, oggi, Inail, con cui, tra fine 2009 e fine 2010 sono stati realizzati una serie di incontri.
In particolare, a novembre 2009 si è tenuto il workshop “La gestione della sicurezza in azienda e nelle Pubbliche Amministrazioni”, replicato all’inizio di dicembre 2009 con un’approfondimento sul Duvri – Documento Unico di Valutazione del Rischio da Interferenza; sempre a dicembre 2009 in collaborazione anche con l’Ordine degli Ingegneri di Napoli e l’Uni, in vista dell’entrata in vigore della Nuova Direttiva Macchine (2006/42/CE) si è tenuto il convegno “La nuova Direttiva Macchine: raffronto con la recente normativa europea”. Il programma di incontri si è concluso a febbraio 2010, con il workshop “La gestione in sicurezza delle piattaforme aeree e dei carrelli elevatori: aspetti tecnici, normativi e gestionali”.

SAFETY DAY
Sempre al fine di promuovere l’implementazione Sistemi di Gestione orientati a garantire la sicurezza sui luoghi di lavoro, sono proseguite le attività sulla base dell’esperienza fatta con l’Unioncamere Campania e l’Inail Campania, realizzando un ciclo di Workshop denominato sinteticamente Safety-day. Gli incontri, di carattere prevalentemente informativo, si sono tenuti, a partire dal 2008, presso le Camere di Commercio di tutte le provincie della Campania ed hanno visto il convolgimento, di volta in volta, di dirigenti, funzionari dell’Inail, dell’Arllas e tecnici della Contarp dell’Inail.
Nel corso del 2010 l’azione informativa è stata affiancata da una vera attività formativa con l’organizzazione, presso le Camere di Commercio di Benevento e Salerno, di un corso per “Auditor di Sistemi di Gestione della Safety”, che, ulteriormente ampliato, sarà realizzato a breve anche a Napoli e presso le altre Camere della regione.

RESPONSABILITA’ AMMINISTRATIVA
Con il Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro è stata posta per la prima volta l’attenzione, oltre che alla definizione della Rsi, anche al tema della Responsabilità Amministrativa dell’impresa, così come introdotto dal D. Lgs. n. 231 dell’8 giugno 2001 esteso anche ad Enti ed Organizzazioni, con o senza personalità giuridica.
Le organizzazioni rischiano di dover rispondere, con gravi sanzioni pecuniarie e interdittive, per una rilevante gamma di reati che possono essere compiuti nel loro interesse e vantaggio da qualunque soggetto facente parte della propria struttura: amministratori, dirigenti, dipendenti, ma anche terzi mandatari.
Al fine di annullare le conseguenze derivanti da condotte individuali illecite, le organizzazioni possono adottare un sistema di gestione denominato “Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo”, che costituisce una circostanza esimente prevista dall’art. 6 del D. Lgs. citato.
Tale sistema di gestione deve rispondere all’esigenza di dotare l’azienda di uno strumento di controllo organico e preventivo dei reati previsti e sufficiente ad esonerare l’ente collettivo dalla responsabilità amministrativa introdotta nell’ordinamento.
A novembre 2009 si organizza il convegno su “Modelli Organizzativi 231. Evoluzione della Responsabilità Amministrativa d’Impresa: nuovi reati e prospettive di ulteriore ampliamento”, nel quale grazie alla partecipazione di magistrati, rappresentanti del mondo aziendale ed accademico, è stato ampiamente illustrata la tematica e le possibili ricadute sulle imprese.
TEMA IN EVOLUZIONE
Data la continua evoluzione della legislazione, nel corso del 2011 è stato preventivato dallo Sportello RSI l’organizzazione di un nuovo convegno nazionale per un aggiornamento sulla Responsabilità Amministrativa ed una serie di incontri e workshop su specifiche tematiche attinenti alla salute e sicurezza dei lavoratori come lo stress lavoro – correlato, oltre al già citato corso per Auditor di Sistemi di Gestione della Safety.

Leggi tutto...

L’etica fa bene alle imprese e al sistema economico

 

L’etica fa bene acsr--400x300lle imprese e al sistema economico. E’ quanto è emerso dal convegno della Fondazione della Libertà per il bene comune organizzato nella splendida cornice dell’Ara Pacis di Roma. Un binomio, quello dell’etica e dell’economia che, anche secondo il ministro del Lavoro Sacconi è ancora troppo poco applicato anche se si sta finalmente iniziando a capire che i due concetti sono inscindibili e che la loro collaborazione è di vitale importanza.
Dello stesso avviso, il ministro per le Infrastrutture e i Trasporti, Altero Matteoli che, come presidente della Fondazione ha rimarcato l’importanza dell’etica nelle aziende per garantire una maggiore stabilità e migliori risultati economico-finanziari. Nel corso del convegno è stata anche presentata una ricerca dell’università Luiss Guido Carli che mette appunto in relazione la responsabilità sociale d’impresa (CSR) con la performance finanziaria. Secondo i contrari: la CSR è costosa, i vantaggi correlati non sono certi e i potenziali benefici finanziari sono realizzabili solo nel lungo termine e gli stessi manager non sono capaci di comprendere la responsabilità della propria impresa.
Secondo i sostenitori la CSR, invece, si legge nell’indagine, rappresenta uno strumento per rispondere alle richieste degli stakholders, gli investimenti in CSR conducono a vantaggi reputazionali, le imprese sviluppano attività di CSR per sviluppare e mantenere buone relazioni con gli stakholders stessi.
Secondo i manager, un impegno per la CSR consente di attrarre le persone più qualificate, avere un ritorno economico diretto, più empatia con il cliente, migliori rapporti con i dipendenti, attrazione di maggiori risorse economiche, maggiori opportunità di crescita, rafforzamento in azienda della cultura della responsabilità, più vantaggi competitivi, clima professionale positivo, attrazione dei migliori clienti, risparmio energetico, enfasi sui valori, aumento della fidelizzazione, maggiore credibilità aziendale e dipendenti più motivati.
Fonte: Adnkronos

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS