fbpx

itenfrdees

Promos Ricerche è un Consorzio senza fini di lucro. SCOPO: La promozione e l’introduzione dell’innovazione in qualsiasi forma e settore. Scopri di più.

News

Newsletter N. 3 del 5/10/21 - Opportunità di finanziamento per le PMI In evidenza

Stampa Email
(0 Voti)

Newsletter n. 3 del 5 ottobre 2021

 finanziamento alle PMI

 Il Consorzio universitario Promos Ricerche, in collaborazione con la Scuola di Governo del Territorio, offre assistenza alle imprese in tutte le fasi relative alla partecipazione ai bandi, dalla compilazione della modulistica alla rendicontazione.

Per informazioni scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

IN EVIDENZA

Corso E-LEARNING di Alta Formazione "Progettazione e gestione dei fondi europei" - 4a Edizione

Il corso permette di cogliere le opportunità offerte dalla programmazione comunitaria 2021-2027 per Università ed enti di ricerca, associazioni, enti pubblici, PMI, organismi privati e liberi professionisti. Le lezioni e i project work si rivolgono ad un’ampia platea di euro-progettisti consentendo di sviluppare approfondite conoscenze e capacità operative in relazione all'accesso e all'uso dei fondi europei, con specifico focus per i programmi dedicati alla ricerca, alle politiche, al green, all'educazione e alle piccole e medie imprese, incluse start up.

Il corso inizierà lunedì 18 ottobre 2021 per concludersi lunedì 13 dicembre 2021

Per saperne di più

BANDI

BANDI EUROPEI

Social economy and local green deals supporting SMEs to become more resilient (SMP-COSME-2021-RESILIENCE)

È aperto il bando "Social economy and local green deals supporting SMEs to become more resilient" (SMP-COSME-2021-RESILIENCE), promosso dall'Agenzia esecutiva del Consiglio europeo dell'innovazione e delle PMI (EISMEA) nell'ambito del Programma per il Mercato Unico - COSME.

L'obiettivo principale è di sostenere le PMI nella transizione verde e digitale attraverso due aspetti essenziali: i green deals locali e le missioni dell'economia sociale.

L'obiettivo dei green deals locali è di fornire supporto alle PMI, agli operatori economici regionali e locali per:

  1. promuovere la doppia transizione verde e digitale
  2. implementare azioni volte a dirigere l'economia locale verso un percorso sostenibile e inclusivo
  3. creare nuovi posti di lavoro
  4. mitigare l'impatto socio-economico della crisi COVID-19
  5. accelerare una ripresa nuova, verde e più giusta

Lo scopo delle missioni sociali è di sostenere progetti che costruiscano la resilienza e aumentino la capacità delle amministrazioni pubbliche regionali o locali, delle PMI dell'economia sociale e della società civile di superare difficoltà e crisi.

Lo stanziamento totale del bando ammonta a 4 millioni di euro (2 millioni per i green deals locali + 2 millioni per le missioni di economia sociale per la resilienza della comunità).

Scadenza 24 novembre 2021.

Per saperne di più

Programma LIFE+ 

L’Agenzia esecutiva europea per il clima, le infrastrutture e l’ambiente CINEA ha ufficialmente aperto i bandi ’obiettivo generale del programma Life consiste nel contribuire al passaggio a un’economia sostenibile, circolare, efficiente in termini di energia, basata sulle energie rinnovabili, climaticamente neutra e resiliente ai cambiamenti climatici. Inoltre, esso ha l’obiettivo di contribuire alla tutela e al miglioramento della qualità dell’ambiente e all’interruzione e all’inversione del processo di perdita della biodiversità, in modo da favorire lo sviluppo sostenibile.

Gli obiettivi specifici del programma sono i seguenti:

  • sviluppare, dimostrare e promuovere tecniche e approcci innovativi per raggiungere gli obiettivi dell’Unione in materia di ambiente e azione per il clima e contribuire all’applicazione delle migliori prassi riguardo la natura e la biodiversità;
  • sostenere lo sviluppo, l’attuazione, la sorveglianza e il controllo del rispetto della legislazione e delle politiche dell’Unione pertinenti, anche migliorando la governance e rafforzando le capacità degli attori pubblici e privati e la partecipazione della società civile;
  • stimolare l’introduzione su vasta scala delle soluzioni tecniche e strategiche dimostratesi efficaci ad attuare la legislazione e le politiche dell’Unione pertinenti, riproducendo i risultati, integrando i relativi obiettivi in altre politiche e nelle prassi del settore pubblico e privato, mobilitando gli investimenti e migliorando l’accesso ai finanziamenti.

Il programma è così strutturato:

  • il settore Ambiente, che include:
    • il sottoprogramma Natura e biodiversità;
    • il sottoprogramma Economia circolare e qualità della vita;
  • il settore Azione per il clima, che include:
    • il sottoprogramma Mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici;
    • il sottoprogramma Transizione all’energia pulita.

Di seguito il link dove trovare i diversi sottoprogrammi e le presentazione degli Info Days

https://cinea.ec.europa.eu/life/life-calls-proposals_en

Horizon Europe: la Commissione Europea inaugura cinque missioni per far fronte alle grandi sfide del nostro tempo

Horizon Europe prevede il lancio di missioni di ricerca e innovazione, finalizzate ad aumentare l’efficacia dei finanziamenti perseguendo grandi obiettivi chiaramente identificati e a risolvere alcune delle più grandi sfide del nostro tempo.

Ogni missione includerà un portafoglio di azioni – progetti di ricerca, misure di policy o anche iniziative legislative – dirette a raggiungere, entro un arco di tempo prestabilito, un obiettivo audace, misurabile e rilevante per la società, che non potrebbe essere ottenuto attraverso azioni singole.

Le missioni del programma quadro aspirano inoltre a mobilitare risorse aggiuntive a livello europeo, nazionale e locale, a mettere in relazione le attività tra diverse discipline e differenti tipologie di ricerca e innovazione e a rendere più facile per i cittadini comprendere il valore degli investimenti in R&I.           

Per saperne di più

Erasmus+ 2021-2027: Bando 2021, le call aperte

Erasmus+ è il programma dell'UE per l'istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport in Europa.

Il programma 2021-2027 pone un forte accento sull'inclusione sociale, sulla transizione verde e digitale e sulla promozione della partecipazione dei giovani alla vita democratica.

Sostiene le priorità e le attività stabilite nello spazio europeo dell'istruzione, nel piano d'azione per l'istruzione digitale e nella nuova agenda per le competenze per l'Europa.

Erasmus+ offre opportunità di mobilità e cooperazione per:

  • l'istruzione superiore
  • l'istruzione e la formazione professionale
  • l'istruzione scolastica, compresa l'educazione e la cura della prima infanzia
  • l'istruzione degli adulti
  • la gioventù
  • lo sport.

Erasmus Plus si divide in 5 tipologie di azione:

  1. Azione chiave 1 – Mobilità individuale ai fini di apprendimento
  2. Azione chiave 2 – Cooperazione tra organizzazioni e istituzioni
  3. Azione chiave 3 – Sostegno allo sviluppo delle politiche e alla cooperazione
  4. Jeanne Monnet
  5. Erasmus Sport

Nell’ambito dell’Azione Chiave 2 sono ancora aperte le call relative  Partenariati su piccola scala nei settori dell'istruzione, della formazione e della gioventù.

Per saperne di più

BANDI  NAZIONALI

Economia circolare - sostegno alla riconversione produttiva per un migliore utilizzo delle risorse

Oggetto del bando è Favorire la riconversione delle attività produttive verso un modello di  economia che mantenga il più a lungo possibile il valore dei prodotti, dei materiali e delle risorse e che riduca al minimo la produzione di rifiuti.

L’incentivo sostiene attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, strettamente connesse tra loro in relazione all'obiettivo previsto dal progetto e finalizzate alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti. L’obiettivo dei progetti deve essere la riconversione produttiva delle attività economiche nell’ambito dell’economia circolare.

Per saperne di più

Fondo nazionale efficienza energetica

Il Fondo sostiene gli interventi di efficienza energetica realizzati su immobili, impianti e processi produttivi.

Nello specifico gli interventi sostenuti devono riguardare:

  • la riduzione dei consumi di energia nei processi industriali
  • la realizzazione e l’ampliamento di reti per il teleriscaldamento,
  • l’efficientamento di servizi ed infrastrutture pubbliche, inclusa l’illuminazione pubblica
  • la riqualificazione energetica degli edifici

 Per saperne di più

Banca Etica ed Etica Sgr lanciano il nuovo bando Impatto+

E’ stata pubblicata il 29 settembre 2021  il nuovo bando Impatto+, lanciato da Banca Etica ed Etica Sgr per co-finanziare, in crowdfunding, persone Under 35 con progetti di attivismo civico e cittadinanza attiva finalizzati alla salvaguardia dell’ambiente e alla lotta al cambiamento climatico.

Il bando è rivolto a enti e organizzazioni (tra cui Associazioni, Omg, Enti del Terzo Settore, Organismi di volontariato, Società cooperative, Imprese sociali, Società benefit, gruppi di acquisto solidale) con sede nel territorio nazionale. Il gruppo promotore deve essere composto da almeno tre persone che non abbiano compiuto il 35° anno di età alla data di presentazione della candidatura.

C'è tempo fino al 15 novembre per candidare la propria idea di attivismo civico e accedere così all’opportunità di cofinanziamento. Alla chiusura del bando una Commissione selezionerà i progetti vincitori, che riceveranno una formazione mirata e potranno avviare una raccolta fondi dedicata su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Le iniziative che riusciranno a raggiungere il 75% del budget previsto, riceveranno da Etica Sgr il restante 25%, fino a un massimo di 7.500 euro.

Per saperne di più

BANDI REGIONALI

Fiere in ambito turistico 2021: IBTM Barcellona

Con decreto dirigenziale n. 27 del  29/09/2021 è stato approvato l’Avviso pubblico per la manifestazione d’interesse a partecipare alla fiera IBTM che si terrà  a Barcellona dal 30 novembre al 2 dicembre 2021.

Gli operatori economici, nonché gli altri soggetti del comparto turistico interessati ad essere accreditati presso le postazioni riservate alla Regione Campania dovranno far pervenire alla Giunta Regionale della Campania - Direzione Generale per le Politiche Culturali e il Turismo la propria richiesta unicamente via posta elettronica all’indirizzo pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro e non oltre il giorno giovedì 7 ottobre 2021.

Per saperne di più

Bando Internazionalizzazione – Anno 2021

La Camera di Commercio di Napoli, emana un Bando per la concessione di contributi a fondo perduto alle MPMI della provincia di Napoli, con l’intento di rafforzare la capacità delle imprese di operare sui mercati internazionali

Per saperne di più

OPPORTUNITA'

EU Sustainable Energy Week – Evento online, 25-29 ottobre 2021

Dal 25 al 29 ottobre 2021, la Commissione europea organizza la 16° edizione della Settimana europea dell'energia sostenibile (EUSEW) 2021 sul tema "Verso il 2030: rimodellare il sistema energetico europeo".

EUSEW 2021 è un’occasione di dibattito dedicato alle energie rinnovabili e all'uso efficiente e sostenibile dell'energia in Europa, per conoscere le politiche di successo e ispirare l'innovazione per raggiungere gli obiettivi energetici e climatici dell'UE.

L'evento comprenderà una conferenza virtuale di 3 giorni sulle politiche in materia, gli EUSEW Awards, la seconda Giornata europea della gioventù per l'energia, nonché dibattiti con gli ambasciatori e opportunità di networking.

I partecipanti avranno anche accesso a eventi digitali dedicati e agli Energy Days, che si svolgeranno in tutta Europa tra settembre e ottobre 2021 mostrando l'impegno delle comunità locali.

Per saperne di più

Politica di coesione 2021-2027: in arrivo per l'Italia 83 miliardi di euro

L'Italia potrà contare nel ciclo 2021-2027 su circa 83 miliardi di Fondi strutturali, tra risorse europee e cofinanziamento nazionale. In particolare, i fondi in arrivo da Bruxelles saranno pari a oltre 43 miliardi, comprensivi di quelli destinati ai programmi transfrontalieri e alla transizione giusta. Si tratta quindi di circa 9 miliardi in più rispetto alla programmazione settennale precedente.

Coerentemente con il suo obiettivo, la sua attuazione avviene principalmente in regime di gestione concorrente, una modalità che coinvolge e responsabilizza le amministrazioni nazionali e regionali nell’affrontare le problematiche di sviluppo dei loro territori e che comporta che, nel quadro fissato dalla Commissione, siano gli Stati a definire come verranno indirizzate e spese le risorse sui loro territori. Tale definizione avviene, ad ogni ciclo di bilancio, attraverso un processo che prende appunto il via con l’Accordo di partenariato, un documento che viene preparato a livello ministeriale con il coinvolgimento delle amministrazioni locali e regionali e dei partner economico-sociali, di concerto con la Commissione europea, e che, una volta validato dalla Commissione, permetterà l’avvio dei programmi in esso compresi.

Come per il periodo 2014-2020, le risorse stanziate sono destinate all’attuazione di due obiettivi:
Obiettivo 1. «Investimenti a favore dell’occupazione e della crescita» negli Stati membri e nelle regioni, su cui intervengono FESR, FSE+, FC e JTF;
Obiettivo 2. «Cooperazione territoriale europea» (INTERREG), finanziato solo dal FESR.

L’Obiettivo 1 coinvolge tutti gli Stati membri e le loro regioni per l’impiego delle risorse dei quattro fondi eccetto per la parte dei fondi FESR destinati a Interreg. I tassi di cofinanziamento da parte dell'Ue sono differenziati fra le regioni a seconda del loro livello di sviluppo: coprono fino al 40% per le regioni più sviluppate (per l’Italia tutte quelle dell’Italia settentrionale e centrale eccetto Umbria e Marche), 60% per le regioni in transizione (Umbria, Marche e Abruzzo) e 85% per le regioni meno sviluppate (le rimanenti, ovvero le regioni del Mezzogiorno eccetto l’Abruzzo)

FESR, FC, e FSE+, ciascuno partendo dai suoi propri settori di intervento, convergono sulla realizzazione di cinque obiettivi strategici, congiuntamente con il FEAMPA, il nuovo Fondo europeo per gli affari marittimi, la pesca e l'acquacoltura, che, pur non facendo parte dei fondi per la coesione, è disciplinato dal regolamento sulle disposizioni comuni e agisce in sinergia con gli alri fondi.

Gli obiettivi strategici sono:

  1. un’Europa più competitiva e intelligente attraverso la promozione di una trasformazione economica innovativa e intelligente e della connettività regionale grazie alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC);
  2. un’Europa resiliente, più verde e a basse emissioni di carbonio ma in transizione verso un’economia a zero emissioni nette di carbonio attraverso la promozione di una transizione verso un’energia pulita ed equa, di investimenti verdi e blu, dell’economia circolare, dell’adattamento ai cambiamenti climatici e della loro mitigazione, della gestione e prevenzione dei rischi nonché della mobilità urbana sostenibile;
  3. un’Europa più connessa attraverso il rafforzamento della mobilità;
  4. un’Europa più sociale e inclusiva attraverso l’attuazione del pilastro europeo dei diritti sociali;
  5. un’Europa più vicina ai cittadini attraverso la promozione dello sviluppo sostenibile e integrato di tutti i tipi di territorio e delle iniziative locali.

Interreg, giunto alla VI generazione, costituisce il quadro per realizzare azioni comuni e scambi fra soggetti di Stati membri diversi all’interno di programmi definiti dalla Commissione che coinvolgono alcuni territori specifici, a livello nazionale, regionale o locale.

Per saperne di più

NEWS DA PROMOS RICERCHE E DALLA SCUOLA DI GOVERNO DEL TERRITORIO

Corso di alta formazione E-Learning "La responsabilità da reato ex d.lgs. N. 231/2001: modelli organizzativi e organismi di vigilanza" (4ª edizione)
In considerazione del notevole successo delle passate edizioni, il Consorzio universitario Promos Ricerche, la Scuola di Governo del Territorio, insieme con l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa e con il sostegno della Regione Campania e della Banca di Credito Popolare, propongono la quarta edizione del corso, finalizzato a trasmettere competenze specialistiche in relazione ai campi di attività legati alla prassi applicativa del d.lgs. n. 231/2001.

Il corso inizierà martedì 19 ottobre 2021 e terminerà martedì 21 dicembre 2021.

Per saperne di più

.

Corso di Alta Formazione "Esperto in Corporate Social Responsibility" 2° Edizione

In considerazione del successo della passata edizione, il Consorzio Promos Ricerche, la Scuola di Governo del Territorio, l’Università Suor Orsola BenincasaIntramedia srl e Spazio alla Responsabilità, con il sostegno della Regione Campania e della Banca di Credito Popolare, propongono la seconda edizione del Corso di Alta Formazione in “Esperto CSR”.

Il corso inizierà giovedì 4 novembre 2021 per concludersi giovedì 16 dicembre 2021.

Per saperne di più

Corso di formazione E-LEARNING "Superbonus: efficientamento energetico e miglioramento sismico degli edifici"

ll Consorzio universitario Promos Ricerche con la Scuola di Governo del Territorio e Aitef Eventi & Comunicazioni - con il sostegno della Regione Campania e della Banca di Credito Popolare - propongono un corso on line su “Superbonus: efficientamento energetico e miglioramento sismico degli edifici”.

Il corso inizierà giovedì 11 novembre 2021 per concludersi venerdì 3 dicembre 2021.

Per saperne di più

MASTER IN "PROJECT MANAGEMENT STRATEGICO"

A seguito di un protocollo d’intesa sottoscritto tra l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa e il Consorzio Promos Ricerche, con la Scuola di Governo del Territorio, è stato pubblicato il bando per il Master di II livello in Project Management Strategico per l’Anno Accademico 2021/2022.

Il corso inizierà giovedì 18 novembre 2021 per concludersi entro aprile 2022.

Per saperne di più

Ultima modifica il Martedì, 05 Ottobre 2021 17:14