Banner-Breadcumb-news

22000La revisione della norma ISO 22000 relativa ai sistemi di gestione per la sicurezza alimentare ha raggiunto la fase di Draft International Standard (DIS): una nuova struttura di base ed elementi chiave riconosciuti andranno a garantire la sicurezza in ogni fase della catena alimentare.
La revisione approfondita della ISO 22000 intende integrare i problemi più recenti legati alla sicurezza alimentare al fine di adeguarsi all’attuale panorama del settore. Il gruppo di lavoro coinvolto nel processo di revisione ha affrontato diversi concetti complessi: gli esperti si sono incontrati più volte nel corso del 2016 rielaborando 1.800 commenti raccolti sul testo del nuovo progetto di norma, commenti ricevuti da differenti stakeholder nel mondo in rappresentanza di un ampio ventaglio di posizioni.
I lavori proseguono ora con la traduzione dei concetti rivisti all’interno della norma e con la stesura di indicazioni chiare e concise agli utenti, in modo da facilitare la comprensione e l’implementazione della nuova ISO 22000 a tutte le organizzazioni, in ogni aspetto della catena alimentare.
La nuova versione conterrà sia piccole modifiche - introdotte per migliorare la leggibilità e la chiarezza del testo - sia modifiche strutturali importanti. Di seguito i principali cambiamenti:

  • l’applicazione della nuova High-Level Structure (HLS) dell’ISO, il quadro comune a tutte le norme sui sistemi di gestione che facilita le aziende a integrare più sistemi;
  • una nuova comprensione della nozione di “rischio”, concetto vitale per le imprese del settore alimentare. La norma opererà una distinzione tra il rischio a livello operativo (attraverso il metodo HACCP-Hazard Analysis Critical Control Point) e il rischio a livello strategico del sistema di gestione (rischio d’impresa), con la sua capacità di cogliere le opportunità al fine di raggiungere specifici obiettivi;
  • la distinzione tra due cicli PDCA (Plan-Do-Check-Act) separati operanti uno dentro l’altro.

La pubblicazione della versione aggiornata della ISO 22000 è prevista entro giugno 2018.

mb

Fonte UNI

Etichettatura alimentare, per latte e formaggi diventa obbligatoria l’origine della materia prima

Nasce l'Associazione “Terra Flegrea” per la difesa ed il rilancio dell'agricoltura di qualità e della tradizione dei Campi Flegrei

Sistema HACCP, dal Ministero della Salute la nuova Linea-guida per l’elaborazione dei manuali

Integratori alimentari, stop al commercio solo se il prodotto è rischioso

Tracciabilità dell'olio d'oliva: nuove sanzioni amministrative

Agrumi, etichettatura d’obbligo anche per gli imballaggi

Produzione integrata. Pubblicate le Linee guida nazionali 2016

Dal MIPAAF incentivi all'e-commerce del settore Agroalimentare

Etichette dei prodotti: vietato raffigurare ingredienti assenti

Settore agricolo e agroalimentare. Il MiSE adegua le regole della Sabatini-bis

Dal 26 al 28 febbraio 2015, nella Certosa di San Lorenzo a Padula, le “Emozioni Unesco”, mostra culturale sulla dieta mediterranea.

Agroalimentare. Disponibile un Dossier dell'UNI.

Sicurezza alimentare. Da settembre restyling per la ISO 22000

Ogm, la UE delega gli Stati

Sicurezza alimentare. Conclusa la consultazione online sulla linea guida per l’esposizione a pesticidi

Etichettatura degli alimenti. Un opuscolo dal Ministero della Salute.

Sicurezza alimentare. Prevista la revisione della ISO 22000

Un 2014 pieno di bio-novità

La normazione per l’agroalimentare: seminario a Milano

scarica app