Banner-Breadcumb-news

energia geotermicaPromuovere un utilizzo e una produzione ottimali dell’energia proveniente da risorse geotermiche, attraverso sistemi integrati e combinati: è l’obiettivo del bando pubblicato dalla Commissione europea nell’ambito del Programma congiunto Eranet Cofund - Geothermica che sostiene progetti dimostrativi capaci di portare soluzioni energetiche innovative più vicine alla distribuzione e incoraggia la partecipazione industriale al fine di utilizzare in modo vantaggioso gli investimenti del settore pubblico.

La proposta dovrà riguardare uno dei tre temi di ricerca previsti dal bando: identificazione e valutazione delle risorse geotermiche; sviluppo delle risorse geotermiche (foratura, completamento, materiali e attrezzature); fornitura e integrazione intelligente nel sistema e nelle operazioni energetiche.
Accanto a tali temi dovranno essere tenuti in considerazione una serie di aspetti trasversali: sostenibilità, condivisione della conoscenza, percezione pubblica di un forte settore geotermico e formulazione di politiche.

L’Italia partecipa al bando attraverso il Miur (ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca) che finanzia l’azione con un budget di 500mila euro a fondo perduto, ma il finanziamento massimo concedibile per ogni progetto, indipendentemente dal numero di partner italiani, è di 200mila euro. Le percentuali di finanziamento per l’Università sono del 50 per cento per la ricerca industriale e del 25 per cento per lo sviluppo sperimentale.

Il bando è rivolto ad enti pubblici, privati, imprese, centri di ricerca appartenenti agli Stati aderenti all’iniziativa: Belgio e Fiandre, Danimarca, Francia, Germania, Islanda, Irlanda, Italia, Olanda, Portogallo, Portogallo/Azzorre, Romania, Slovenia, Spagna, Svizzera, Turchia. Per partecipare è necessaria la costituzione di un partenariato composto da almeno tre enti appartenenti a due diversi paesi finanziatori. Per i partecipanti italiani è obbligatoria la presenza di almeno una impresa italiana. Di conseguenza, una università o un istituto di ricerca non potranno, in alcun modo, essere l'unico partecipante italiano.

La presentazione delle proposta è articolata in due diverse fasi. La proposta preliminare va presentata entro il giorno 10 luglio 2017 alle ore 13. La scadenza per l’invio della proposta definitiva è fissata al 24 novembre 2017 (sempre ore 13). La proposta sintetica prevede una doppia istruttoria: una europea e l’altra nazionale.

AdA

Scarica il bando

Energie rinnovabili: fino a 100mila euro alle Pmi campane

Ecobonus e sismabonus: l’Agenzia delle Entrate dispone le modalità per cedere il credito d’imposta

Casa Sicura: agevolazioni fiscali per la messa in sicurezza antisismica delle abitazioni e delle attività produttive

Economia circolare, dal Ministero due bandi per ricerca ed ecodesign

Bandi Psr, nuove scadenze per le domande

Premio Imprese per la Sicurezza 2017

PSR Campania 2014-2020 pubblicate le pre-informazioni relative a 23 bandi di attuazione

Corso di Formazione Professionale in “Design Manager”

Pianificazione urbanistica in Campania. 5 borse di studio dall'ANCE Campania. Le domande entro il 12 Maggio

Valore PA: formazione gratuita per dipendenti pubblici

Pianificazione urbanistica in Campania. 5 borse di studio dall'ANCE Campania

Agricoltura biologica, in Campania bando da 35mila euro

Fondo Pmi con riserva per il Sud: attivati 200 milioni per ottenere garanzie, professionisti tra i destinatari

Nuova Sabatini Ter, pubblicata la Guida del MiSE per le richieste di erogazione delle quote di contributo

PMI vittime di mancati pagamenti, al via i finanziamenti agevolati

Aziende vinicole: finanziamenti per nuovi macchinari e punti vendita

Aree di crisi: dal 4 aprile apre lo sportello per le domande di accesso ai contributi

Correttivo al nuovo Codice appalti: previste oltre 200 modifiche

Appalti, requisiti dei progettisti e partecipazione dei giovani: in Gazzetta il decreto del Mit

scarica app