Banner-Breadcumb-news

internationalCon decreto del Direttore Generale per le politiche internazionali e la promozione degli scambi del 23 giugno 2015, il Ministero dello Sviluppo Economico ha definito le modalità operative e i termini per la richiesta e concessione dei “Voucher per l’internazionalizzazione”, finalizzati a sostenere le PMI e le reti di imprese nella loro strategia di accesso e consolidamento nei mercati internazionali con 10 milioni di risorse stanziate, ai sensi del DM 15 maggio 2015.

A partire dalle ore 10.00 del 1 settembre 2015, le imprese interessate potranno registrarsi tramite la procedura informatica resa disponibile nell’apposita sezione “Voucher per l’internazionalizzazione” del sito internet del Ministero (www.mise.gov.it).

Dalle ore 10.00 del 15 settembre 2015 le imprese, acquisita la password di accesso con la procedura di registrazione, potranno avviare e completare le fasi di compilazione della domanda di accesso alle agevolazioni.

Le istanze di accesso finalizzate e firmate digitalmente dovranno essere presentate esclusivamente online a partire dalle ore 10.00 del 22 settembre 2015 e fino al termine ultimo delle ore 17.00 del 2 ottobre 2015.

L’intervento consiste in un contributo a fondo perduto sotto forma di voucher, ovvero un sostegno economico a copertura di servizi erogati per almeno 6 mesi a tutte quelle PMI che intendono guardare ai mercati oltreconfine attraverso una figura specializzata (il cd. Temporary Export Manager o TEM) capace di studiare, progettare e gestire i processi e i programmi sui mercati esteri.

Beneficiari sono micro, piccole e medie imprese (PMI) costituite in forma di società di capitali, anche in forma cooperativa, e le Reti di imprese tra PMI, che abbiano conseguito un fatturato minimo di 500mila euro in almeno uno degli esercizi dell’ultimo triennio. Tale vincolo non sussiste nel caso di Start-up iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese, di cui art. 25 comma 8 L.179/2012).

Le caratteristiche dell’intervento consistono in singoli voucher a fondo perduto di 10mila euro per l’inserimento in azienda di un temporary export manager per almeno sei mesi. Per avere accesso al voucher l’impresa deve intervenire con un cofinanziamento che, per il primo bando è di almeno 3mila euro (il costo complessivo sostenuto dall’impresa per il servizio deve essere, pertanto di almeno 13mila euro).

L’azienda deve rivolgersi ad una Società fornitrice dei servizi scegliendola tra quelle inserite nell’apposito elenco pubblicato sul sito del Ministero.

AdA

fonte MiSE

Maggiori info

Efficienza e diagnosi energetiche nelle PMI. Riaperti i termini fino al 31 ottobre 2015

Bando FIPIT 2014: l’Inail proroga l’attività istruttoria al 30 ottobre

Innovazione sociale e tecnologica delle giovani generazioni. Bando per “Sostegno ai giovani talenti”

Export PMI campane: prorogati al 31 luglio 2015 finanziamenti fino a € 280.000 per internazionalizzazione e promozione

Internazionalizzazione PMI: dal 22 settembre finanziamenti a fondo perduto

Bando "Impresa Responsabile 2015": dal 6 luglio al 7 agosto 2015 le domande

Bando Efficienza energetica 2015: dal MiSE in arrivo 120 milioni per sostenibilità ed efficienza

Sostenibilità ed Efficienza Energetica. Avviso Comuni

Progetti imprenditoriali per lo sviluppo dell’agricoltura: 50mila € alla migliore start up

Ristrutturazione alberghi. Arriva il credito di imposta del 30%

Mise: al via i "Voucher per l'internazionalizzazione"

Bando Unioncamere Campania. Valorizzazione produzioni agroalimentari. Campania EXPO 2015

Fondo Kyoto: 350 milioni per l'efficientamento energetico degli edifici scolastici e universitari

Efficienza energetica: 30 milioni alle PMI per l’adozione di sistemi gestionali conformi alla ISO 50001

Legge di Stabilità 2015: dal 1 luglio le domande per i finanziamenti all’artigianato digitale.

Efficienza Energetica 2015: 120 milioni per sostenibilità ed efficienza

Soluzioni integrate per smart city: proposte entro il 4 maggio

Incentivi al ricorso a giovani professionisti da parte delle imprese campane. Prorogata la scadenza al 15 maggio

Smartphone al servizio dell’ambiente: gara Ue da 5 milioni

scarica app